Elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale 2019

da Giovedì, 11 Aprile, 2019 - 12:00 a Lunedì, 27 Maggio, 2019 - 12:00

Elezioni Comunali del 26 maggio 2019

Autentica di firme per la sottoscrizione delle liste e per l'accettazione delle candidature

Si comunica che presso il Servizio Demografico del Comune di Gavardo, situato al Piano Terra della sede degli uffici comunali di Via G.Quarena n. 8, sono state attivate le procedure per garantire l’autenticazione delle sottoscrizioni delle liste e l'accettazione della candidatura in una lista.

Come fare

Il candidato, munito di documento di riconoscimento valido, previa ammonizione delle responsabilità penali in caso di dichiarazioni false, deve sottoscrivere davanti ai funzionari incaricati presso l'ufficio demografico la dichiarazione di accettazione della candidatura redatta sul modello predisposto dal partito/gruppo politico interessato.

 
Chi ne ha l'interesse, munito di documento di riconoscimento valido, previa ammonizione delle responsabilità penali in caso di dichiarazioni false, deve sottoscrivere davanti ai funzionari incaricati presso l'ufficio demografico la presentazione della Lista di candidati sul modello eventualmente depositato presso il Comune dal partito/gruppo politico interessato.

Gli adempimenti previsti per l'esercizio dei diritti elettorali sono gratuiti.

Clicca qui per consultare gli orari di apertura del Servizio Demografico

Partecipazione al voto per le elezioni comunali dei cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia

Tutti i cittadini dei seguenti Paesi aderenti all’Unione europea: “Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria”, qui residenti, potranno votare per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale, presentando apposita domanda.

Tale domanda, secondo il modello di seguito riportato, dovrà essere presentata personalmente oppure spedita tramite pec all’indirizzo  protocollo@pec.comune.gavardo.bs.it o mediante raccomandata entro e non oltre il 16 aprile 2019 al seguente indirizzo: Ufficio Elettorale del Comune di Gavardo– Piazza G. Marconi n. 7 – 25085 Gavardo (Bs).

Scarica qui il manifesto informativo

Scarica qui il modulo di domanda

Utilizzo locali e suolo pubblico nel periodo elettorale

Con proprio regolamento, il Comune di Gavardo ha disciplinato, con riferimento al periodo elettorale, l’utilizzo di locali comunali, di spazi ed aree pubbliche, ai sensi della legge 10/12/1993 n. 515,  da parte di partiti e movimenti presenti nelle competizioni elettorali.

In vista delle prossime consultazioni elettorali del 26 maggio 2019, si forniscono quindi le seguenti informazioni:

I locali/spazi di proprietà comunale destinati a conferenze e dibattiti durante la campagna elettorale, di norma, sono:

  • Auditorium “Cecilia Zane” di Via G.Quarena 8
  • Sala pubbliche di Via G.Quarena 8
  • Parco Baronchelli

Durante il periodo di propaganda elettorale l'occupazione può estendersi ad altri spazi, oltre a quelli già individuati, previa autorizzazione all’occupazione temporanea del suolo pubblico rilasciata dal responsabile competente.

Nelle giornate di svolgimento del mercato settimanale, è fatto divieto di occupazione del suolo pubblico per attività di propaganda politica nell’area mercatale.

In caso di molteplici e concomitanti richieste presentate, il Comune ha stabilito i criteri da adottare per garantire il regolare svolgimento dell’attività di propaganda, avuto riguardo in primis alla necessità di garantire la par condicio, come prevista dalla normativa in materia di consultazioni elettorali nonché la tutela della sicurezza e della circolazione stradale.

Si allegano:

il Regolamento comunale della propaganda e dei comizi elettorali

la modulistica per la richiesta dei locali per le consultazioni comunali

la modulistica per la richiesta dei locali per le consultazioni europee

Voto domiciliare per gli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano

Le elettrici e gli elettori impossibilitati a recarsi al seggio elettorale perché gravemente ammalati o perché si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, possono esercitare il proprio diritto di voto presso l’abitazione in cui dimorano in occasione dello svolgimento delle elezioni politiche, del Parlamento europeo e dei referendum popolari nazionali. Per le elezioni regionali, provinciali e/o comunali avranno diritto al voto domiciliare soltanto coloro che sono dimoranti nell’ambito del territorio, rispettivamente, della regione, della provincia o del comune per cui sono elettori.

Come fare per essere ammessi al voto

Le persone interessate dovranno inviare entro il 6 maggio 2019, al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritte, una dichiarazione dove manifestano la volontà di votare presso l’abitazione nella quale dimorano, allegando il certificato medico attestante lo stato di grave infermità fisica o la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali che impedisce l’allontanamento dalla propria abitazione per recarsi al seggio. Il predetto certificato non può avere data precedente all’11.04.2019 (45° giorno precedente la data delle votazioni) e deve recare una previsione di infermità di almeno 60 giorni dalla data di rilascio.

Quando si vota

Il voto sarà raccolto dai componenti del seggio nella cui circoscrizione territoriale si trova la dimora dell’elettore durante l’orario di votazione Domenica 26 maggio 2019 dalle 7:00 alle 23:00

Si ricorda che per poter esercitare il diritto di voto è necessario esibire la propria tessera elettorale e un documento di riconoscimento valido.

Chi avesse smarrito la propria tessera elettorale può chiederne il duplicato all’Ufficio Elettorale del Comune.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste direttamente all’Ufficio Elettorale del Comune.

Presentazione candidature per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale

Termine per la presentazione delle candidature

La presentazione delle candidature alla carica di sindaco e delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale con i relativi allegati deve essere effettuata, dalle ore 8 alle ore 20  del 30° giorno (26 aprile 2019) antecedente la data della votazione, e dalla ore 8 alle ore 12 del 29° giorno (27 aprile 2019) antecedente la data della votazione.

 

Modalità di presentazione della lista

La presentazione deve essere fatta al Segretario Generale del Comune o suo delegato presso l´Ufficio Elettorale –­ Piano Terra degli Uffici Comunali di Via G.Quarena n. 8 (di fronte alla Piazza G.Marconi).

E´ opportuno rammentare che la legge 21 marzo 1990, n. 53 ha stabilito che la Commissione elettorale circondariale, al termine delle proprie operazioni, procede all´assegnazione di un numero progressivo a ciascuna lista ammessa mediante sorteggio. Quindi i contrassegni delle liste verranno riportati sul manifesto dei candidati e sulle schede di votazione secondo l´ordine risultato dal sorteggio stesso, indipendentemente da quello di presentazione o di ammissione.

Nel silenzio della legge, si ritiene che la presentazione materiale delle liste dei candidati può essere effettuata dagli esponenti dei partiti o dei gruppi politici ovvero da uno o più dei candidati o dei sottoscritti della lista stessa, o dai delegati di lista.

Ai fini dell’applicazione corretta delle disposizioni, si precisa che gli abitanti del Comune di Gavardo risultanti al censimento 2011 sono 11.686.

Si riportano, sotto, in allegato, le istruzioni ministeriali e i fac-simile dei modelli da urilizzare